Elireggio


Vai ai contenuti

Aspromonte 4

"ASPROMONTE IV" è la IV edizione dell'iniziativa promossa dal CSV Centro Servizi del Volontariato dei Due Mari, con il patrocinio della Comunità Montana del Versante Tirrenico meridionale, dei comui di Sinopoli, Sant'Eufemia d'Aspromonte e Santo Stefano, alla quale partecipa la Protezione Civile della provincia di Reggio Calabria.

Quest'anno l'iniziativa ha come sfondo due celebrazioni:

  • Il 150° anniversario dell'Unità d'Italia
  • L'anno europeo del volontariato


La manifestazione si è svolta nei giorni 25 e 26 Giugno del 2011, a 4 km dal Cippo di Garibaldi nel comune di Sant'Eufemia d'Aspromonte è stato allestito il campo base. L'associazione ELIREGGIO, con il proprio presidente G. Montalto e il suo gruppo di protezione civile, assieme ad altre associazioni e i maggiori rappresentanti degli enti regionali, provinciali e i sindaci dei comuni, sono stati protagonisti dell'evento con un programma a dir poco emozionante ed intenso. Tutto ha avuto inizio dalla mattina del 25 fino al pomeriggio del 26 Giugno, durante queste due giornate le associazioni sono state impegnate a svolgere varie attività di carattere dimostrativo e di esercitazione di pronto intervento e di protezione civile. Per questa manifestazione l'associazione ELIREGGIO, in qualità di osservatori, ha potuto documentare, tramite video e foto le due giornate in maniera assidua cogliendo in dettaglio ogni attività svolta al campo base per l'allestimento e durante la fase di pronto intervento e di protezione civile nelle varie simulazioni, una svolta in notturna. Mentre in qualità di supporto logistico ha collaborato sia nello smontaggio tende a conclusione manifestazione sia nella riuscita della simulazione, nella quale vedeva alcuni ragazzi di protezione civile nel liberare due persone e nello spegnimento di un focolare.Per questo evento l'associazione ELIREGGIO ha visto all'opera alcune associazioni nei propri settori di specializzazione e ha avuto modo di poter documentare il lavoro di:


CISAR, sez. di Reggio Calabria, associazione che opera nel montaggio di stazioni e ponti radio per la comunicazione e il trasferimento delle coordinate da un campo all'altro o durante le simulazioni. Questa associazione presta la propria opera nel settore radioamatoriale, nelle radiocomunicazioni d'emergenza. Durante la manifestazione l'associazione ha avuto il compito di tenere in comunicazione il campo base con gli operatori durante le attività simulate e non solo.

Rangers International, associazione di Saline con il proprio presidente A. Foti presente con il proprio gruppo e i mezzi antincendio, hanno organizzato e messo in atto la simulazione di spegnimento focolaio e salvataggio di due persone, una bloccata tra le macerie e un'altra in fase di annegamento, incidente causato da un evento di calamità naturale.

OVPCM, associazione di Melito Porto Salvo, con il suo capo squadra C. Laganà, presente con le ambulanze e il modulo antincendio in netta collaborazione e perfetta sincronia con i Rangers International, ha dato supporto durante le simulazioni di salvataggio. L'Associazione di Volontariato di Protezione Civile senza scopo di lucro è operativa presso il Comune di Melito di Porto Salvo dall'anno 2007 sulle attività di Protezione Civile Antincendio Boschivo servizio Sanitario situata come sede Operativa presso il Centro COM 19 di Melito Porto Salvo svolgendo attività di previsione Prevenzione ed Intervento in tutta l'area del Comune di Melito Porto Salvo.

PROCIV-C.R.O.-UCIS, associazione di Cittanova con il proprio presidente Galluccio e i suoi ragazzi ha partecipato sia con mezzo ambulanza sia in qualità di cinofili con la partecipazione dei suoi bellissimi esemplari di Labrador dando supporto durante la simulazione in notturna nella ricerca di due dispersi in montagna, coordinata dalla G.F. Soccorso Alpino.

ALBA04, associazione di Reggio Calabria, ha dato supporto nell'allestimento del campo con il taglio di tronchi con motoseghe e nel recupero di persone precipitate in una scarpata in collaborazione con la G.F. Soccorso Alpino.

Le attività di Protezione Civile sono state inaugurate dal Convegno "Garibaldi e l'Aspromonte", dove sono intervenuti alcuni storici e studiosi di questo periodo del Risorgimento, oltre alla presenza e intervento del direttore del CSV G. Perricone, la direttrice dell'archivio di Stato di Reggio Calabria M. Marra, lo scrittore B. Zappone, il prof. E. d'Agostino del Liceo "Fermi" di Sant'Eufemia d'Aspromonte e gli storici dell'università di Messine D. Mammola (Fac. Di lettere e filosofia) e P. Nardi (Fac. Di scienze politiche) che è anche consulente del Museo Garibaldino di Delianova. Il dibattito si è tenuto nel Mausoleo Garibaldino in località Petrulli del comune di Sant'Eufemia, eretto nel luogo in cui G. Garibaldi fu ferito.



Torna ai contenuti | Torna al menu